PRATICALINGUA

STORIA DI CORSICA-LOCHI: 1380, A Creazione di Bastia


Da portu di pescadori Corsi à portu maiò di a Corsica ghjenuvese


Bastia hè statu creata in u 1380, quandu u  Guvernatore Ghjenuvese  Leonello Lomellini  lascia u castellu di Biguglia pè andà à stallassi in una piazza forte « a Bastiglia ». Stu locu supranava una marina di piscadori chjamata « Porto Cardo » (u Vechju Portu di oghje ).
 
Per via di a stallazione di i citadini Ghjenuvesi è di a custruzzione di rampali pè prutege i novi residenti, nasce u quartieru di « Terra Nova », ingiru à u Palazzu di i Gurvernatori (a citadella oghje).
L’anzianu Porto Cardo diventa tandu : Terra Vechja.

I rampali sò stati compii in u 1480, è si deve aspettà 50 anni, versu u 1530, pè ch’ella fussi finita a cinta in a so tutalità. Durante i sèculi 16 è 17, altre cità seguitanu u mudellu di custruzzione è d’assestu di e cità ghjenuvese : piani quatrati, cun carrughji diritti. Numerose cunfraterne religiose nàscenu tandu, è una vita culturale si sviluppa.  Dopu à a fine di u seculu 18, a cità ingranda è a so populazione cresce.
Durante u seculu 19, a cità si stende versu u Nordu, è dinu nant’à l’altu.

Bastia s’urbanizeghja è u paisagiu si trova in forte mutazione :  custruzzione di u palazzu di ghjustizia, estensione di a piazza Santu Niculà, edificazione di casamenti burghesi, da una banda è da l’altra di carrughji assai più larghi.