PRATICALINGUA

STORIA DI CORSICA-PERSUNAGI: 1704 – 1753 Ghjuvampetru Gaffori



STORIA DI CORSICA-PERSUNAGI: 1704 – 1753 Ghjuvampetru Gaffori
Hè un duttore è patriottu Corsu fattu Generale di a Nazione.
 
Hè natu in Corti in u 1704 è hè mortu assassinatu in u 1753, in Corti, à l’età di 49 anni.
 
 Fù secretariu di Tiudoru de Neuhoff, è dinù Presidente di A Muneta.
 
Hè numinatu Prutettore di a Nazione in u 1745 à u Cunventu d’Orezza, per purtà a lotta contr’à Ghjènuva. In u 1746, piglia a citatella di Corti, in manu à i Ghjènuvesi.
 
Diventa tandu u maestru di u Centru di Corsica. In u 1751 hè fattu Generale di a Nazione. U 3 d’ottobre di u 1753, more intrappulatu da sei tiragliori chì u so propiu fratellu ne face parte, in un quartieru di Corti. Sta tràppula fù mossa da Ghjenuvesi segondu certi crunisti. Tiudoru de Neuhoff, Rè di Corsica, fù ellu stessu dinù vìttima di tante prove d’assassiniu. U babbu, Filippu Antone Gaffory era Podestà di Corti.
 
A moglia, Faustina de Matra, ferma cunnisciuta per u so eroìsimu in omancu dui episodii famosi, quellu di a Citatella, è quellu di a casa nativa di Ghjuvampetru, nant’à a Piazza chì oghje porte u so nome.